Dichiarazione non finanziaria Dlgs 254 2016

Informazioni NON finanziarie

Il D.Lgs. 254/2016 ha recepito la Direttiva Comunitaria 2014/95/UE riguardante la comunicazione di informazioni di carattere non finanziario e di informazioni sulla diversità nella composizione degli organi di amministrazione, gestione e controllo di imprese e gruppi di grandi dimensioni.

Obbligo legislativo per alcune categorie di imprese di comunicare le azioni aziendali, su temi quali ambiente, personale dipendente, diritti umani e lotta alla corruzione attiva e passiva,

soggetti tenuti all’obbligo di pubblicazione della DNF sono gli enti di interesse pubblico come definiti nel d.lgs. n. 39/2010 (“enti di interesse pubblico rilevanti” o “EIPR”), che:

i) abbiano avuto durante l’esercizio un numero superiore a 500 dipendenti
ii) alla data di chiusura del bilancio, abbiano superato almeno uno dei seguenti limiti dimensionali:

  • un totale dello stato patrimoniale; di 20 milioni di Euro
  • un totale dei ricavi netti delle vendite di 40 milioni di Euro.

Consulenza integrata

Descrizione delle attività di RENDICONTAZIONE & COMUNICAZIONE delle informazioni non finanziarie ex D. Lgs 254/2016: disposizioni, contenuti, opportunità, sviluppo, fasi.

Principali contenuti della dichiarazione

La dichiarazione di carattere non finanziario DEVE CONTENERE informazioni:

1.di carattere ambientale: nello specifico, non possono mancare indicazioni circa l’utilizzo di risorse energetiche, l’impiego di risorse idriche, le emissioni di gas a effetto serra e l’impatto presente e presumibile dei fattori di rischio ambientali e sanitari che contraddistinguono l’attività dell’impresa;

2.di carattere sociale;

3.inerenti alla gestione del personale: in particolare, devono essere incluse informazioni relative alle azioni avviate per assicurare la parità di genere, alle misure previste in attuazione delle convenzioni di organizzazioni internazionali e sovranazionali in materia e alle modalità con cui si instaura il dialogo con le parti sociali;

4.inerenti alla tutela dei diritti umani, indicando almeno le misure impiegate per evitare le relative violazioni e le azioni intraprese per ostacolare condotte discriminatorie;

5.riguardanti la lotta contro la corruzione attiva e passiva segnalando gli strumenti scelti e adottati a tal fine.

OPPORTUNITÀ

Rendicontare pratiche e comportamenti volontari di responsabilità sociale ed ambientale, è un'occasione per creare una relazione tra impresa e il pubblico.
Un'opportunità di stakeholder engagement che aumenta la trasparenza, sviluppando la reputazione e la relazione.

L’art. 7 prevede la facoltà di redigere
dichiarazioni di carattere non finanziario “conformi” al decreto anche per soggetti non obbligati... 

SERVIZI

Un team di professionisti per la raccolta ed elaborazione dei temi materiali per la redazione della dichiarazione da allegare al bilancio.

Sviluppo  dell’efficacia della dichiarazione, partendo dai DATI del documento potrà essere progettato un percorso di stakeholder engagement.

ANTEO - rendicontazione

  • Definizione KPIs
  • Survey - analisi si materialità
  • Verifiche e raccolta dati
⇒ Elaborazione analitica del report

LOCOM - comunicazione

  • Piano di comunicazione strategica
  • Elaborazione dei contenuti
  • Web content reporting
⇒ Sviluppo stakeholder engagement

Azienda

Via Giuseppe Zamboni, 36
37131 Verona Italia

Piazza Manifattura, 1
38068 Rovereto (TN) Italia

P.IVA 04000720237

CONTATTI

Phone: +39.045.511.7024

Email: locom⌈at⌋locom.it

Search